RAI: IL GRANDE CINEMA ITALIANO SULLE RETI RAI PER I DAVID DI DONATELLO

Ciclo di film su Rai1, Rai2, Rai3 e RaiMovie e uno spot per il ritorno del premio su Rai1

16/01/2018 - 14:17

La Rai apre le porte del cinema italiano al grande pubblico. In occasione del ritorno della cerimonia dei David di Donatello, il 21 marzo su Rai1, l’azienda radiotelevisiva mette in campo una programmazione speciale, uno spot e sigle dedicate al prestigioso premio. Protagonisti dei palinsesti di Rai1, Rai2, Rai3 e Rai Movie saranno i film presentati e premiati in edizioni precedenti del David, con una grande rassegna in onda da gennaio a marzo. 
Su Rai3 e Rai Movie la programmazione speciale è attiva già dai giorni scorsi: Rai3, con il ciclo “Così italiani”, ha proposto dal 12 gennaio “La pazza gioia”, di Paolo Virzì. Proseguirà il 19 gennaio con “La mafia uccide d’estate” di Pif e il 26 gennaio con “Veloce come il vento” di Matteo Rovere. A febbraio e marzo, poi, Rai3 proporrà “La corrispondenza” di Giuseppe Tornatore, “Il giovane Favoloso” di Mario Martone e quattro prime visioni, “Fai bei sogni” di Marco Bellocchio (in prima visione assoluta), “Alaska” di Claudio Cupellini, “La felicità è un sistema complesso” di Gianni Zanasi e “Lo chiamavano Jeeg Robot” di Gabriele Mainetti. 
Su Rai Movie, il canale tutto dedicato al cinema, più di cento titoli saranno proposti in diverse fasce orarie, con ampio spazio ai film vincitori delle passate edizioni del premio. Si parte questa sera, martedì 16 gennaio, alle 21.10 con “Il ragazzo invisibile” di Gabriele Salvatores, per proseguire il 23 gennaio con “Habemus Papam” di Nanni Moretti. I social del canale dedicheranno alle pellicole vincitrici dei David brevi recensioni quotidiane realizzate, tra gli altri, dai critici di “Ciak” e “Film Tv”. E su Movie Mag, magazine di approfondimento cinematografico in onda il mercoledì in seconda serata, un’offerta delle migliori immagini di repertorio delle passate edizioni;  dal 14 febbraio, giorno dell’annuncio delle cinquine, luci puntate sui film nominati con interviste e approfondimenti. 
I grandi film italiani atterrano su Rai1 in prima serata a partire dal 21 febbraio, con “Non c’è più religione”, di Luca Miniero e, tra gli altri, “Poli opposti”, di Max Croci e “Qualcosa di nuovo” di Cristina Comencini. 
Rai2, già da mercoledì 17 gennaio, proporrà in prime time “Tutte lo vogliono”, di Alessio Maria Federici. A seguire, tra gli altri, “Maldamore”, di Angelo Longoni e “Un fidanzato per mia moglie”, di Davide Marengo.
Tutta la rassegna sulle reti Rai sarà accompagnata da un’unica immagine coordinata, a cura di Direzione Creativa Rai, dal titolo “l’Oro dei David”: una sigla speciale andrà in onda prima della proiezione e al rientro dai break pubblicitari di ogni film in palinsesto su Rai1, Rai2, Rai3 e Rai Movie. Sui canali del servizio pubblico e in 500 sale cinematografiche in tutta Italia arriverà anche uno spot di 45 secondi, un emozionante racconto del David firmato da Direzione Creativa.
Infine, gli account social Rai saranno attivi con contenuti sulla storia del premio e con approfondimenti sui film a cura di Rai Movie, coinvolgendo gli utenti in un vero e proprio racconto crossmediale del cinema italiano.