RAI STORIA: A.C.D.C.

Tra Messico e Stati Uniti

13/10/2016 - 21:10

Membro della Casa d’Asburgo, principe imperiale e arciduca d’Austria, Ferdinando Massimiliano nel 1863 accetta, su consiglio di Napoleone III, la corona imperiale del Messico che, a causa dell’interferenza francese, attraversava un momento di turbolenza politica seguita alla destituzione del presidente Benito Juarez. Lo racconta il documentario proposto da “a.C.d.C.”, con il professor Alessandro Barbero, in onda giovedì 13 ottobre alle 21.10 su Rai Storia. Francesco Giuseppe d’Austria, che si trova in completo disaccordo con la scelta del fratello, lo priva di tutti i titoli che a lui competono presso la casa regnante austriaca. Il sogno imperiale di Massimiliano del Messico dura però solo 4 anni. Nel 1867, abbandonato dai francesi e assediato dai seguaci di Benito Juarez, sostenuto dagli Stati Uniti appena usciti dalla guerra di secessione, viene catturato e fucilato.
Alle 22.10, Alessandro Barbero racconta, invece, le prime fasi della guerra civile americana. È il 21 luglio 1861: nella città di Manassas, in Virginia, politici, giornalisti, ma anche semplici cittadini, si accaparrano un posto in prima fila per assistere alla prima “battaglia di Bull Run”. È l’inizio della guerra di secessione. Il documentario propone un esame delle tensioni culturali e politiche che hanno portato alla guerra più cruenta mai combattuta sul suolo americano, attraverso insolite e incredibili immagini fotografiche restaurate e interviste a storici, studiosi ed esperti della guerra civile.