RAI5: GHIACCIO BOLLENTE

Rock Masters. The Cure

20/01/2017 - 18:50

Sono considerati i precursori del genere goth-rock e in più di 30 anni di carriera, hanno venduto milioni di dischi in tutto il mondo. Rai Cultura racconta  i Cure con un concerto della serie “Rock Masters”, in onda venerdì 20 gennaio alle 18.50 su Rai5. L’esibizione - proposta all’interno del nuovo spazio pomeridiano di “Ghiaccio bollente” che Rai5 dedica dal lunedì al venerdì a tutti gli appassionati di musica rock, pop, soul e jazz - è quella del 1984 alla Barrowlands di Glasgow. Il concerto si è tenuto qualche anno prima che la band raggiungesse la fama mondiale. In scaletta alcuni dei brani che li imposero all’attenzione internazionale: “10:15 Saturday Night”, “A Forest and A Walk”. Di tutte le band emerse durante il periodo post-punk dei tardi anni ’70, in piena esplosione new wave (in compagnia di gruppi come Siouxsie and the Banshees, Joy Division, Echo and the Bunnymen), pochi hanno goduto della longevità e popolarità dei Cure. Capitanati dal chitarrista/cantante Robert Smith, la band si è fatta presto conoscere per le sue melodie malinconiche e dissonanti, ma anche per l’aspetto macabro di Smith, un’immagine pubblica che spesso ha distolto l’attenzione dalla complessità e abilità tecnica dei Cure. A metà anni ’80, la musica dei Cure si evolve, diventando più complessa e strutturata e si distacca in parte dall’uso predominante dei sintetizzatori.