RAI5: GHIACCIO BOLLENTE

Depeche Mode. Live in Berlin

23/11/2016 - 23:00

Considerati tra i pionieri del pop elettronico, hanno creato un suono inconfondibile ed esplorato più di un genere musicale, con larghe concessioni al rock, alla new wave e alla  dance alternativa, fino a diventare uno dei gruppi synth-pop di maggior successo nella storia della musica elettronica. Ai Depeche Mode e alla loro esibizione per il “Delta Machine Tour” del 2013 all’O2 World di Berlino, Rai Cultura dedica l’appuntamento di “Ghiaccio bollente” in onda mercoledì 23 novembre alle 23.00 su Rai5. Il regista Anton Corbijn, già noto per aver lavorato con gli U2 e Ian Curtis, ha ripreso l’incredibile band di fronte a 66mila fans scatenati nell’ascolto delle hits del gruppo, come “Enjoy the silence”, “Personal Jesus” e “Just can’t get enough”.
Nel 1980 Vince Clarke, Alan Wilder, Andrew Fletcher e David Gahan, di Basildon (Essex, Regno Unito), danno vita al gruppo. Ottengono un contratto con la Mute Records, a tutt’oggi la loro etichetta, e dopo il primo singolo “Dreaming of me”, sfiorano la top ten britannica con “New life”, e vi fanno il primo ingresso con “Just can’t get enough”. Al termine del tour che segue il primo album Speak & Spell, tuttavia, il leader del gruppo Vince Clarke decide, a sorpresa, di lasciare la band. A lui subentrerà Martin Gore. Il primo singolo del dopo-Clarke, “See you”, va ancora meglio di “I Just Can’t Get Enough”, e lo stesso vale per gli album successivi.  Una svolta importante arriva con il singolo “People Are People”, grazie al quale i Mode sbarcano anche in Usa. Dopo una lunga serie di tour e lo stress della popolarità, il gruppo rischia quasi di sciogliersi, ma resistono. Dopo una lunga pausa e qualche progetto solista, nel 2003 è uscito l’album “Delta Machine”, immortalato in questo concerto epico. La rivista Rolling Stone li ha definiti “la quintessenza della musica elettronica degli anni ‘80”, con oltre 100 milioni di album venduti in tutto il mondo.