RAI5: GHIACCIO BOLLENTE

The Pink Floyd and Syd Barrett story

10/05/2016 - 23:15

È impossibile separare la storia dei Pink Floyd da quella di Syd Barrett: ne è il primo leader, nonché l’eminenza grigia dell’intero movimento psichedelico d’oltremanica. Rai Cultura ripercorre la vita di questo artista eccentrico e fuori dal coro nel documentario in onda martedì 10 maggio alle 23.15 su Rai5 per “Ghiaccio Bollente”. Figura culto e leggenda del rock, è l'anima creativa della prima incarnazione della band, quella non ancora miliardaria, che si diverte a sperimentare, tra ballate acustiche, filastrocche stralunate e suite strumentali. Il primo carismatico chitarrista dei Pink Floyd crea un sound psichedelico e ha scrive canzoni meravigliosamente eccentriche, tra cui "Arnold Layne" , "See Emily Play" e "Bike", i primi successi della band.
Syd Barrett lascia i Pink Floyd nel 1968, quando il suo comportamento irregolare e i gravi disturbi mentali gli rendono impossibile la collaborazione con la band. Dopo due album da solista, Syd Barrett si ritira dalle scene. Fino alla morte, avvenuta nel 2006, si dedica alla pittura e al giardinaggio, disinteressandosi della popolarità e facendosi vedere in pubblico sempre più raramente, alimentando così ancora di più la sua leggenda.
La sua vicenda ispira tre album fondamentali dell’opera dei Pink Floyd, in particolare The Dark Side of the Moon, Wish You Were Here e The Wall, ed il suo lavoro ha, inoltre, un impatto enorme sul percorso di musicisti del calibro di David Bowie e Brian Eno.