RAI STORIA: GRANDI DISCORSI DELLA STORIA

Il terrorismo: la grande paura del nostro tempo

31/01/2017 - 21:10

Dalle parole di François Hollande la notte degli attacchi di Parigi, in cui 130 persone hanno perso la vita, rivendicati dall’Isis, alla spettrale dichiarazione di Al Baghdadi, che in un video del 4 luglio 2014 annuncia la nascita del Califfato. Dal discorso alla popolazione dell’Ayatollah Khomeini, capo della Rivoluzione dell’Iran nel 1979, dopo anni di esilio, al “non lasciate che il ramoscello d’ulivo mi cada di mano” del leader dell’OLP Yasser Arafat alle Nazioni Unite. Parole che Aldo Cazzullo analizza a “Grandi discorsi della Storia”, il programma di Rai Cultura in onda martedì 31 gennaio alle 21.10 su Rai Storia. In primo piano i discorsi che stanno segnando il nostro tempo e danno voce alla contrapposizione tra mondo occidentale e terrorismo islamista.
Tra le altre testimonianze l’improvvisato “Bullhorn Speech” del presidente George W. Bush Junior sulle macerie delle torri Gemelle, pochi giorni dopo il fatale attento che ha sconvolto il mondo e il lunghissimo intervento del Colonnello libico Muammar Gheddafi alle Nazioni Unite.
La puntata è arricchita dall’analisi retorica e linguistica di Flavia Trupia e rricchito dai contributi dei giornalisti Fausto Biloslavo e Massimo Fini.
“Grandi discorsi della Storia” è un programma condotto da Aldo Cazzullo, scritto da Erika Brenna, Aldo Cazzullo, Luciano Palmerino, regia di Tommaso Vecchio e Jovika Nonkovic.