RAI STORIA: GRANDI DISCORSI DELLA STORIA

Le parole di uomini che hanno trasformato il futuro in presente

07/02/2017 - 21:10

Dall’invito “stay hungry, stay foolish” del visionario Steve Jobs, fondatore della Apple ai diplomati della Stanford University, al discorso motivazionale nella stessa università di Bill Gates, l’uomo più ricco del mondo che ha portato il computer nelle case di tutti. Sono parole in cui il presente diventa futuro quelle raccontate da “Grandi Discorsi della Storia”, il programma condotto da Aldo Cazzullo, in onda martedì 7 febbraio alle 21.10 su Rai Storia.
In primo piano anche il “Rice Speech” di John F. Kennedy nel 1962, quando parlare di futuro significava andare alla conquista dello spazio; i ricordi di Neil Armstrong, il primo uomo a mettere piede sulla luna, per il 50° anniversario della Nasa; le parole del 1954 di Enrico Fermi sul potenziale dell’energia atomica per l’avvenire del mondo; e la riflessione dell’ex Presidente Pepe Mujica nel 1992 a Rio de Janeiro sul senso dello sviluppo e del suo rapporto con la felicità.
Oltre all’analisi retorica e linguistica di Flavia Trupia la puntata è arricchita dai commenti del saggista Piergiorgio Odifreddi e del giornalista Riccardo Luna.
Grandi Discorsi della Storia è un programma condotto da Aldo Cazzullo, scritto da Erika Brenna, Aldo Cazzullo, Luciano Palmerino, regia di Tommaso Vecchio e Jovika Nonkovic.