RAI STORIA: GRANDI DISCORSI DELLA STORIA

La lunga marcia dei diritti civili

29/11/2016 - 21:10

Dal discorso che ha segnato l'affermazione del diritto di uguaglianza fra bianchi e neri in America, l' “I have a dream” di Martin Luther King a Washington nel 1963, a quello del presidente Lyndon Johnson per l'approvazione al Congresso del Civil Rights Act nel 1965, che dichiarò illegali le disparità di registrazione delle elezioni e la segregazione razziale nelle strutture pubbliche. Dalle parole pronunciate da Angela Merkel nell'estate del 2015 per l'accoglienza dei profughi in Germania e in Europa, a quelle del re novegese Aroldo V sui diritti degli omosessuali e degli immigrati; fino al discorso di insediamento alla presidenza del Sudafrica di Nelson Mandela, l'uomo che trascorse 27 anni in carcere per avere combattuto il regime dell'Apartheid. E’ una lunga marcia per i diritti civili quella raccontata da Aldo Cazzullo in “Grandi Discorsi della Storia”, in onda martedì 29 novembre alle 21.10 su Rai Storia. Oltre all’analisi retorica e linguistica di Flavia Trupia e la consulenza storica di Agostino Giovagnoli, il programma propone i contributi dello storico della radio e della tv Giorgio Simonelli e dei giornalisti Ritanna Armeni, Veronica De Romanis, Furio Colombo e  Sergio Romano.  
Grandi Discorsi della Storia è un programma condotto da Aldo Cazzullo, a cura di Erika Brenna, autori Aldo Cazzullo, Luciano Palmerino, regia di Tommaso Vecchio e Jovika Nonkovic.