RAI STORIA: GRANDI DISCORSI DELLA STORIA

I discorsi delle elezioni americane

09/05/2017 - 23:10

Il “meccanismo” elettorale degli Stati Uniti attraverso le parole dei protagonisti. Lo racconta Aldo Cazzullo nell’appuntamento con la serie “Grandi Discorsi della storia”, che Rai Cultura propone martedì 9 maggio alle 23.10 su Rai Storia. La puntata è dedicata ai discorsi dei presidenti americani, dall’“Acceptance Speech” di Donald Trump del 21 luglio 2016, in cui il candidato della Casa Bianca accetta la nomination repubblicana usando parole e toni mai usate prima, all’“endorsement” per il candidato repubblicano Goldwater nel 1964 di Ronald Reagan, che lo ha lanciato sulla scena politica dopo la sua carriera da attore del cinema. Dall’ “I still belive in a Place called Hope” di Bill Clinton, il giovane e ambizioso democratico pronto a rilanciare l’America con la sua elezione nel 1992, alle parole piene di speranza “Change has come to America” di Barack Obama, il  primo presidente nero eletto negli Stati Uniti; fino alla nobile concessione dello sconfitto John Mc Cain sempre nel 2008, che ha riconosciuto l’elezione del suo avversario Obama come “un’elezione storica”. L’analisi retorica e linguistica è affidata a Flavia Trupia, con i preziosi contributi dei giornalisti Vittorio Zucconi, Federico Rampini, dell’ex sottosegretario e viceministro agli Esteri  Marta Dassù, del Docente di Giornalismo Televisivo Giorgio Simonelli. "Grandi Discorsi della Storia" è un programma condotto da Aldo Cazzullo, scritto da Erika Brenna, Aldo Cazzullo, Luciano Palmerino, regia di Tommaso Vecchio e Jovika Nonkovic.