RAI3: IL PREZZO

Il carcere

12/10/2018 - 23:15

Nella terza puntata de “Il Prezzo”, in onda venerdì 12 ottobre alle 23.15 su Rai3, Francesca Fagnani entra nei penitenziari minorili dove scontano la pena ragazzi che si sono già macchiati di reati gravissimi. A Nisida, l’istituto napoletano che raccoglie le nuove leve della Camorra, e a Catanzaro, nel minorile dove sono detenuti i giovanissimi della ‘ndrangheta. E proprio dalla voce inedita dei detenuti di Catanzaro emerge tutta la forza e l’impermeabilità della mafia calabrese, dove l’omertà, il silenzio, il rispetto sono preservati fino a negare la realtà.
Da Catanzaro a Napoli parlano le giovani promesse criminali, le nuove leve delle mafie che impongono sulla strada una nuova legge fatta di violenza e di rabbia.
In questo viaggio compiuto interamente all’interno delle carceri, a loro fa da contraltare la testimonianza di chi la criminalità organizzata la conosce bene, perché ne ha fatto parte a livello apicale e da anni sconta la sua pena. Nel carcere di Secondigliano, quindi, dove detenuti condannati per associazione a delinquere di stampo mafioso e traffico internazionale di stupefacenti raccontano qual è il prezzo che hanno pagato per la loro affiliazione e tracciano una linea di demarcazione tra la loro esperienza e quella delle giovani generazioni, definite più violente e brutali. In questo salto temporale tra quello che sono oggi e quello che potrebbero diventare domani, i ragazzi di Nisida e di Catanzaro ripercorrono l’adolescenza, il rapporto con le armi, la scelta del crimine come stile di vita.
Tutti consapevoli che il prezzo della loro militanza è molto alto, e che per la loro parabola criminale non esisterà altro epilogo che non sia il carcere o la morte.