RAI3: IL TEMPO E LA STORIA

Charlie Chaplin

20/05/2016 - 13:10

Nella storia l’arte è stata spesso legata al potere, alle corti, ai grandi committenti. Ma ci sono stati artisti che sfidato i potenti, senza paura. Con i suoi film Charlie Chaplin ha sfidato prima la Germania nazista e poi l’America maccartista. È lui il protagonista del nuovo appuntamento con “Il Tempo e la Storia”, il programma di Rai Cultura in onda giovedì 19 maggio alle 13.10 su Rai3 e alle 20.20 su Rai Storia. Ospite di Massimo Bernardini, il professor Lucio Villari analizza le sfide artistiche e politiche del povero saltimbanco inglese arrivato in America in cerca di fortuna nel 1911. È grazie alla sua maschera immortale che Charlot raggiunge fama e potere. Ma Chaplin mette questo potere al servizio della libertà e con il suo vagabondo dà voce e corpo agli ultimi, agli esclusi dal “sogno americano”. In “Tempi moderni”, con le armi della satira e della poesia, denuncia le contraddizioni della società capitalistica. Successivamente, all’inizio della seconda guerra mondiale cambia bersaglio e in un’America che vuole restare neutrale sfida addirittura Adolf Hitler con un capolavoro “Il grande dittatore”, che mette alla berlina le dittature europee. Dopo la guerra si confronta contro un nuovo avversario politico, il senatore MacCarthy, che ha scatenato in America una caccia alle streghe e che ha inserito Chaplin nella lista nera degli artisti antiamericani. Con l’aiuto del professor Lucio Villari scopriremo se Chaplin esce da queste da vinto o da vincitore.