RAI STORIA: LA STORIA DEL WEST

Il tempo dei banditi

12/10/2016 - 21:10

Tra il 1877 e il 1878 la grande epopea del West vede la fine e l’ascesa di alcuni uomini entrati nella leggenda, protagonisti del nuovo episodio di “La Storia del West”, narrata da Robert Redford, in onda mercoledì 12 ottobre alle 21.10 su Rai Storia. Cavallo Pazzo, il grande capo guerriero dei Lakota-Sioux, dopo essersi separato da Toro Seduto, capisce che la resistenza contro i bianchi è ormai vana, e, per salvare il suo popolo dalla fame, accetta di entrare in una riserva. Dopo qualche mese, sarà ucciso a tradimento, in circostanze mai completamente chiarite. Parallelamente, inizia la breve avventura di un altro personaggio: Billy The Kid. Le gesta di questo giovane orfano, divenuto prima ladro di bestiame, poi mandriano e pistolero, si intrecciano con l’emergere della grande industria americana del bestiame, che, sfruttando i collegamenti ferroviari tra l’ovest e l’est del Paese, ha alimentato la crescita, economica e demografica, degli Stati Uniti nell’ultima parte del diciannovesimo secolo. Un’altra importante figura che inizia a muovere i suoi passi in questo periodo è Wyatt Earp, lo sceriffo di Dodge City, in Kansas. Insieme, Billy the Kid e Wyatt Earp incarnano le due anime del West: da una parte c’è un mondo tumultuoso e senza legge con una lotta quotidiana di tutti contro tutti, dall’altra la battaglia per riportare ordine nel caos. Sul finale dell’episodio, obiettivo su un aspetto poco noto dell’epopea del West, quello della presenza femminile, e di una categoria in particolare, le prostitute.