RAI3: L’ITALIA DELLA REPUBBLICA

La Rinascita

14/09/2017 - 13:05

Il dopoguerra, i problemi economici e la ricostruzione. Nel 1945 l’economia italiana si trova in condizioni gravissime. Circa 3.000 miliardi i danni che il paese ha subito a causa della guerra. Gran parte degli stabilimenti industriali si salvano, ma la produzione del 1945 crolla del 29% rispetto al 1938. Ingenti i danni al sistema dei trasporti. Oltre un milione e mezzo i disoccupati. Mancano le materie prime e la gente soffre la fame. Ci sono gli aiuti americani, ma si tratta di dare avvio ad un organico piano di riorganizzazione dell’economia capace di ripristinare i livelli produttivi del 1938, un compito difficile soprattutto in un clima dominato da forti tensioni sociali. Sono  caratterizzati però da un grande vitalismo, da un profondo desiderio di riprendere una vita normale dopo gli orrori della guerra. Lo racconta “La Rinascita” di Giancarlo Di Giovine che Rai Cultura propone giovedì 14 settembre alle 13.05 su Rai3 per “L’Italia della Repubblica”. Nel 1950 la bilancia commerciale presenta per la prima volta, dopo la guerra, un saldo positivo. Dopo la ricostruzione inizia la fase di sviluppo. Ospite in studio, l’ingegner Francesco Merloni, intervistato da Michele Astori, spiega il rilancio dell’economia italiana del dopoguerra. La puntata, introdotta da Paolo Mieli, si avvale inoltre del contributo degli storici Piero Craveri e Giuseppe Berta, e del giornalista Pierluigi Battista.