RAI5: LO STATO DELL’ARTE

Wikipedia o Treccani?

25/11/2015 - 23:15

Da una parte l’intelligenza collettiva della Rete, dall’altra il lavoro enciclopedico degli studiosi. Wikipedia o Treccani? A “Lo stato dell’arte”, il programma di Rai Cultura in onda mercoledì 25 novembre alle 23.15 su Rai5, Maurizio Ferraris ne parla con Massimo Bray, direttore generale dell’Istituto Treccani e con Andrea Zanni, presidente dell’associazione non - profit Wikimedia Italia. 
Il Web 2.0 è stato decisivo nell’instaurazione di una nuova dinamica partecipativa in base alla quale l’utente non è più semplice consumatore di informazioni, ma produce egli stesso contenuti che mette poi a disposizione degli altri utenti. Tuttavia, secondo Bray, la cosiddetta “democratizzazione della conoscenza” ha profili problematici: frequenti sono stati, ad esempio, gli episodi di vandalismo sulle voci, alterate o parzialmente cancellate. E c’è, poi, l’illusione dell’ubiquità della conoscenza, sempre a portata di smartphone o di tablet, con la tentazione di auto-fabbricarsi la verità, attingendo acriticamente alle risorse della Rete.
Per Andrea Zanni, invece, Wikipedia è un bene comune, è libera e volontaria, completamente gratuita. E’ trasparente perché tutto il processo di scrittura può essere controllato. Wikipedia sa di essere imperfetta. Ma è perfettibile. Non si pone come un oracolo di verità, ma come un luogo in cui tutti possono contribuire a costruire una verità che è sempre parziale, ma aperta.