RAI1: MAXI. IL GRANDE PROCESSO A COSA NOSTRA

La storia del più grande processo alla mafia

23/05/2017 - 23:05

Un documentario per non dimenticare. Nel giorno del 25° anniversario della strage di Capaci, Rai Cultura propone la ricostruzione del processo istruito da Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e dagli altri giudici del pool antimafia, con “MAXI. Il Grande Processo a Cosa Nostra”, in onda martedì 23 maggio alle 23.05 su Rai1 e alle 14.00 su Rai Storia. Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, all’epoca degli avvenimenti giudice a latere del procedimento, introduce il più grande processo alla mafia mai realizzato in Italia e in tutto il mondo. Prima dell’inizio del dibattimento, della criminalità organizzata si conosce ancora poco. Sono soprattutto i pentiti protagonisti del processo a svelare segreti e retroscena dell’organizzazione, a cominciare dal nome: Cosa Nostra. Su tutti, Tommaso Buscetta e Salvatore Contorno, due uomini d’onore usciti sconfitti dalla seconda guerra di mafia, e ai quali i Corleonesi, le famiglie mafiose vincenti, avevano ucciso parenti e amici. Dalle loro testimonianze in aula emergono le prove decisive per incastrare Pippò Calò, Michele Greco, Luciano Liggio, i grandi padrini finalmente alla sbarra, o uomini come Bernardo Provenzano e Totò Riina, condannati all’ergastolo benché latitanti. Il documentario propone immagini inedite e digitalizzate, selezionate tra le oltre 1400 ore di riprese custodite nell’archivio del Maxiprocesso a Corleone, numerose ricostruzioni, immagini aeree di Palermo e riprese della città in altissima definizione, con una elaborata confezione grafica di particolare impatto visivo.