RAI: #PALERMOCHIAMAITALIA

L'offerta del Servizio Pubblico per la legalità e per non dimenticare

19/05/2017 - 17:50

Riscoprire la legalità come valore e dovere. Anche per le giovani generazioni. E non dimenticare chi come Giovanni Falcone e Paolo Borsellino – e gli uomini delle loro scorte – ha sacrificato la propria vita in nome della legalità. A venticinque anni dalla strage di Capaci, il 23 maggio 1992, e di via D’Amelio, il 19 luglio dello stesso anno, la Rai propone un’ampia offerta crossmediale radio, tv e social che accompagna la “Settimana della Legalità” promossa dalla Fondazione Falcone e dall’Università “La Sapienza” di Roma, dal 22 al 28 maggio. Tra i principali appuntamenti “#PalermoChiamaItalia”, nella mattinata di martedì 23 maggio. Un’iniziativa promossa da Miur, Rai e Fondazione Falcone e che Rai1 seguirà in diretta alle 11. A partire da Palermo, con l’arrivo della Nave della Legalità, la mattinata unirà oltre 50.000 ragazze e ragazzi delle scuole di tutta Italia in un solo coro contro le mafie. 
Tra gli appuntamenti più importanti della giornata, “FALCONEeBORSELLINO” in onda dalle 20.30 su Rai1: un’orazione civile in ricordo dei due magistrati e delle loro scorte, condotto da Fabio Fazio con Pif e Roberto Saviano, in diretta da Palermo, con collegamenti da vari luoghi della città che culmineranno nella cerimonia di commemorazione a Capaci sulle note de “La vita è bella” interpretata dall’Orchestra Sinfonica Giovanile Siciliana, diretta da Nicola Piovani. 
A seguire, sempre su Rai1, il documentario di Rai Cultura “MAXI. Il Grande Processo a Cosa Nostra” che propone immagini inedite e digitalizzate, selezionate tra le oltre 1400 ore di riprese Rai del Maxiprocesso. 
Sarà il Tg2 a trasmettere in diretta lunedì 22 maggio alle 10,55 il primo omaggio istituzionale a Giovanni Falcone, a 25 anni dalla strage di Capaci, in cui persero la vita insieme al magistrato antimafia sua moglie, Francesca Morvillo e tre agenti della scorta. In diretta da Palazzo dei Marescialli verrà trasmessa la seduta straordinaria dell'assemblea plenaria del Consiglio Superiore della Magistratura, che sarà presieduta dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella. Nel corso della seduta solenne verrà ratificata la decisione di desecretare tutti gli atti relativi al fascicolo personale di Giovanni Falcone e di Francesca Morvillo (anch'essa magistrato). Si tratta di un'importante contributo alla ricostruzione del complesso rapporto fra Falcone e l'ordine giudiziario, non privo di contrasti. Tra gli altri, sono previsti interventi del vice presidente del CSM, Giovanni Legnini, del primo presidente della Suprema Corte di Cassazione, Giovanni Canzio e di alcuni testimoni d'eccezione, come Maria Falcone e Alfredo Morvillo, sorella e fratello delle vittime di Capaci.
Su Rai3, dopo la puntata speciale di Blob “FalconeBorsellino” del 20 maggio, la programmazione del 23 maggio prevede il ricordo dell’anniversario in “Agorà” con Gerardo Greco, alle 8.00, e con Pif e il suo “Caro Marziano”, alle 20.30. Nel pomeriggio, alle 15.15, “Gli Archivi del ‘900” con Paolo Mieli propongono “Falcone e Riina – Caccia mortale”, mentre alle 16.15 il film di Alberto Negrin “Paolo Borsellino. I 57 giorni” ripercorre i giorni che separano gli omicidi dei due magistrati. Alle 18 una puntata speciale di #Cartabianca con Bianca Berlinguer.
Alla ricorrenza, inoltre, è dedicata la Campagna Sociale della Testata Giornalistica Regionale “Legalità, una scelta di vita quotidiana” in onda dal 22 al 26 maggio, mentre Rai Cultura - il 22 maggio in prima serata (con replica sabato 27 maggio in seconda serata su Rai1) - propone su Rai Storia il doc “Giovanni Falcone – C’era una volta a Palermo” e, il giorno successivo, dedica l’intera programmazione di Rai Storia all’anniversario delle stragi.
Ampio spazio alla ricorrenza anche su Radio1 che dopo aver proposto dal 15 al 19 maggio “Falcone, me lo ricordo” – la solitidine del giudice ucciso, l’amicizia e il lavoro con Borsellino, le tante vittime di Cosa Nostra fino al giorno della strage di Capaci, nel racconto di Francesco La Licata - seguirà la cronaca delle celebrazioni in diretta da Palermo il 23 maggio, oltre a proporre numerosi programmi, da “Zapping” a “Voci del mattino”, da “Radio anch’io” a “La radio ne parla”.
Protagonista delle iniziative per l’anniversario anche Rai Cinema, che ha coprodotto “Sicilian Ghost Story” di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, che apre la sezione “Semaine de la Critique” al Festival di Cannes 2017. Il film, ispirato all’omicidio del piccolo Giuseppe, figlio del pentito Santino di Matteo, sarà proiettato agli studenti durante il viaggio di ritorno della Nave della Legalità, alla presenza dei due giovani attori.
Da segnalare, poi, il progetto di digitalizzazione degli archivi del Maxi Processo coordinato da Rai Sicilia con la collaborazione di Rai Teche. Si tratta di 1340 cassette da un’ora ciascuna relative alle udienze che si sono tenute nell’Aula bunker del Tribunale di Palermo dal 10 febbraio 1986 al 16 dicembre 1987, giorno della sentenza. 
RaiPlay, invece, già dal 18 maggio ha pubblicato, in una fascia monografica intitolata “Le parole di Falcone”, tutte le interviste, le dichiarazioni, le apparizioni televisive di Giovanni Falcone in Rai.
E non manca, infine, un libro per riflettere: è “L’inganno della mafia. Quando i criminali diventano eroi” del Procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri e Antonio Nicaso, pubblicato da Rai Eri. Una riflessione a partire dall’esperienza delle inchieste e dei casi affrontati, per ripercorrere storia e vie della “mitizzazione” della criminalità, lavoro che viene presentato domenica 21 maggio alle 18 al Salone Internazionale del Libro di Torino. Il libro verrà presentato anche martedì 23 maggio alle 15 presso la sala Polifunzionale “Corrado Alvaro” di Cosenza da Rai Calabria in collaborazione con la Direzione Coordinamento Sedi Regionali ed Estere, Rai Eri e “Leggere in circolo”.