RAI1: PETROLIO

Discovery

27/10/2018 - 00:20

Tremila musei, duemila siti archeologici, quarantanove siti Unesco, il nostro Paese possiede il più vasto patrimonio culturale del mondo ma c’è ancora tanto da scoprire. Sabato 27 ottobre alle 00.20 Petrolio sarà in onda su Rai1 con la puntata "Discovery", un viaggio alla scoperta delle risorse del nostro territorio, un giacimento attivo dal quale ogni giorno sgorga nuova ricchezza.
Duilio Giammaria ospita in studio Massimo Osanna, direttore generale a Pompei, il sito archeologico più importante del mondo, modello di uno sviluppo possibile di un patrimonio culturale condiviso. Sarà proprio Massimo Osanna a svelare in esclusiva le ultime scoperte fatte a Pompei, dai cinque scheletri umani al recente ritrovamento dell’iscrizione che sposterebbe di alcuni mesi la data dell’eruzione: dal 24 agosto al 24 ottobre del 79 d.C.
Da Pompei a Venezia dove nell’archivio di Stato è custodita la memoria storica della Serenissima, antichissimi documenti ed editti oggi ancora in vigore simbolo di un senso civico e di un’idea di bene comune.
Poi sarà proprio Duilio Giammaria a immergersi nelle acque di San Vito Lo Capo, in Sicilia, in uno dei siti archeologici sottomarini più importanti d’Italia. Lo splendore dei resti archeologici adagiati sui fondali si contrappone a una terra profondamente ferita da un’idea sbagliata di sviluppo industriale.
E per concludere insieme al Fondo Ambiente Italiano, Petrolio entrerà in esclusiva in uno dei luoghi più belli d’Italia, la Villa del Balbianello sul Lago di Como, un modello virtuoso aperto al pubblico grazie al quale si autofinanzia. Infine le Cinque Terre, Punta Mesco, un territorio fragile di una bellezza mozzafiato oggi salvo grazie a un nuovo modello di turismo sostenibile.