RAI: "PREMIO BIAGIO AGNES 2016"

Il grande giornalismo di scena nell'VIII edizione in programma a Sorrento

14/06/2016 - 15:34

Rai e Fondazione Biagio Agnes presentano l’ottava edizione del  “Premio Biagio Agnes 2016”, istituito nel 2009 con lo scopo di esaltare il giornalismo moderno senza rinunciare a quello tradizionale. La manifestazione si terrà  a Sorrento dal 24 al 26 giugno sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero Attività Beni Culturali e Turismo e del Comune di Sorrento.  
 
A sottolineare il forte legame tra la Rai e la Fondazione Agnes, intervengono il presidente della Giuria del “Premio Biagio Agnes” Gianni Letta, il presidente della Rai Monica Maggioni, il direttore generale Antonio Campo Dall’Orto, il direttore di Rai Uno Andrea Fabiano e Simona Agnesin qualità di  presidente della “Fondazione Biagio Agnes” che da sempre rivolge uno sguardo privilegiato al mondo dell’informazione che è stato uno dei capisaldi dell’insegnamento di Biagio Agnes. La cerimonia di premiazione, di sabato 25 giugno, condotta dai giornalisti Francesca Fialdini e Alberto Matano, sarà ripresa dalle telecamere di Rai1 e trasmessa in differita il 29 giugno in seconda serata.
 
Questi i nomi dei 16 premiati: Adam Michnik, direttore e fondatore di Gazeta Wyborcza (Premio Internazionale); Sergio Lepri (Premio alla Carriera); Luciano Fontana, direttore de Il Corriere della Sera (Premio per la Carta Stampata); Testata giornalistica regionale (Premio per il Giornalismo Televisivo). Il direttore della Tgr Vincenzo Morgante ritirerà il premio accompagnato da alcuni tra i principali responsabili delle 24 redazioni locali,  a dimostrazione che un telegiornale è un lavoro di squadra. Gli altri riconoscimenti del premio internazionale di giornalismo: “Prima Pagina” in onda su Rai Radio3 (Premio per la Radio); Barbara Palombelli (Premio Costume e Società); Antonio Di Bella, direttore di Rainews 24 (Premio Giornalista Scrittore): Claudio Cerasa, direttore de il Foglio (Premio Giovani under 35); AdnKronos Salute (Premio Medicina e Informazione Scientifica); Luigi Vicinanza, direttore de L’Espresso (Premio Stampa Periodica); Ilaria D’Amico (Premio Giornalista Sportivo); “Buongiorno dal tuo amico Sole!” (Premio Nuova Frontiera del Giornalismo).
Quattro i  premi speciali: Bruno Vespa (per i 20 anni di “Porta a Porta”); Paolo Borrometi dell’Agi (il cronista vive sotto scorta a causa dei suoi articoli sulla mafia); redazione di Polizia Moderna, mensile ufficiale della Polizia di Stato; Don Marco Pozza per il suo impegno come teologo, scrittore e giornalista. In linea con lo spirito che anima la “Fondazione Biagio Agnes” sono state assegnate, per il quarto anno consecutivo, due borse di studio a giovani giornalisti praticanti della Luiss di Roma e dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.
 
“Molti gli appuntamenti culturali previsti nei giorni del Premio – ha ricordato Simona Agnes -. Tra questi, la presentazione dell’ultimo libro di Marcello Sorgi “Colosseo Vendesi. Una storia incredibile ma non troppo” che si terrà venerdì 24 alle 19 presso la Sala consiliare del Comune di Sorrento, e il dibattito “Sud, locomotiva d’Europa” in programma nelle stessa sede sabato 25 alle ore 17.30. Alla tavola rotonda, moderata da Bruno Vespa, sono stati invitati a partecipare Teresa Bellanova, viceministro dello Sviluppo Economico, Umberto Del Basso De Caro, sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il presidente delle Regione Campania Vincenzo De Luca, i governatori di Puglia Michele Emiliano, Calabria Mario Oliviero e Basilicata, Marcello Pittella”.

Tra i vincitori delle passate edizioni: Giorgio Bocca, Mario Cervi (Premio alla Carriera, rispettivamente nel 2009 e 2013); Gianni Letta, Giorgia Meloni e Paolo Gentiloni (Premio Giornalista nel Governo, rispettivamente nel 2009, 2011 e 2015); Servio Zavoli e Walter Veltroni (Premio Giornalista nel Parlamento rispettivamente nel 2009 e nel 2011); Enrico Mentana, Monica Maggioni, Marcello Masi e Mario Orfeo (Premio Tv 2011, 2012, 2013 e 2015), Roberto Napoletano, Pierluigi Battista e Virman Cusenza (Premio Carta Stampata rispettivamente nel 2011, 2014 e nel 2015); Piero Angela (Premio Giornalista e Scrittore 2012), Giovanni Tizian (Premio Speciale 2012).
 
La giuria del Premio, oltre a Letta, è composta da  Giulio Anselmi, Maurizio Belpietro, Virman Cusenza, Stefano Folli, Paolo Garimberti, Roberto Gervaso, Giampiero Gramaglia, Roberto Iadicicco, Paolo Liguori, Pierluigi Magnaschi, Giuseppe Marra, Antonio Martusciello, Roberto Napoletano, Mario Orfeo, Antonio Polito, Marcello Sorgi, Monsignor Edoardo Viganò e, di diritto, Antonio Campo Dall’Orto in qualità di direttore generale Rai,  il presidente dell'ordine dei Giornalisti Enzo Iacopino e della Regione Campania Vincenzo De Luca.