RADICI

In viaggio con gli immigrati

26/05/2017 - 23:10

Vinod Sookar ha lasciato l’isola di Mauritius per stabilirsi a Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi. Da tempo voleva emigrare, conoscere il mondo di cui sentiva parlare dai turisti. Un giorno è arrivata a Mauritius Antonella Ricci, cuoca italiana, per uno scambio di esperienze: pochi giorni di lavoro insieme, ed è scattata la scintilla.
Vinod è stato uno dei primi immigrati arrivati a Ceglie, piccola cittadina nella provincia di Brindisi. Le anziane donne del paese, quando lo incrociavano per strada pensavano fosse un sacerdote in missione. Non era frequente incontrare altri stranieri in questo piccolo angolo della Puglia. Oggi invece Vinod si è integrato, nessuno si stupisce più della sua presenza.
Vinod è solo uno dei protagonisti della nuova serie di “Radici”, in onda da venerdì 26 maggio, alle 23.10, su Rai3. Il programma di viaggi con gli immigrati, realizzato in collaborazione con il Ministero dell'Interno e cofinanziato dal Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione, condotto da Davide Demichelis, ha seguito anche una ballerina messicana, Jennifer Cabrera Fermandez, orginaria di Poza Rica (snodo di traffici illeciti, in Messico) e una ex bambina di strada del Brasile, Liliam Altuntas, oggi pasticcera (anzi: pasticciona, come dice lei) . Jennifer adesso vive a Venezia, Liliam a Torino.
Demichelis poi è tornato a trovare alcune delle protagoniste delle passate edizioni del programma, per verificare “com’è andata a finire” la loro integrazione in Italia, qualche anno dopo averle seguite nei loro Paesi: Coumbaly Djaw (Senegal), Maribel Nunez (Perù) e Emelyn Baldos (Filippine).