RAI: ALDO MORO 40 ANNI DOPO

Un palinsesto speciale per la ricorrenza

13/03/2018 - 12:18

16 marzo 1978. In via Mario Fani a Roma si scrive una delle pagine più buie della nostra storia. In un agguato le Brigate Rosse sequestrano Aldo Moro uccidendo i 5 uomini della sua scorta. Un rapimento che si concluderà drammaticamente dopo 55 giorni di prigionia con l’uccisione dell’allora presidente della Democrazia Cristiana. 
A 40 anni dalla strage di via Fani, Rai dedicherà al ricordo della tragica vicenda una serie di iniziative editoriali che coinvolgeranno tutte le reti del servizio pubblico in particolare nella giornata di venerdì 16 marzo, data dell’anniversario. Ad aprire gli approfondimenti è stato già domenica sera lo Speciale Tg1 mentre Rainews24 comincerà questa sera alle 21.30 con un’intervista di Ezio Mauro al figlio di Moro, Giovanni. Domani, mercoledì 14 marzo, sempre alle 21.30 e sempre sul canale all news della Rai, un’altra intervista di Ezio Mauro, questa volta all’ex brigatista Adriana Faranda, 'postina' delle Br durante i giorni del rapimento. 
Anche “Blob” su Rai3 propone tutti i giorni fino al 15 maggio “Assolvenza Moro”, una rivisitazione serrata dei giorni del rapimento con citazioni, brani e sequenze dei palinsesti tv dell'epoca, con rimandi alle messe in onda originali non solo dei telegiornali, ma anche delle trasmissioni tv di quei giorni. Il progetto Assolvenza Moro era stato già realizzato nel 1998: questa nuova edizione lo aggiorna per il Quarantennale non solo con il recupero/restauro di alcuni materiali d'archivio, ma anche e soprattutto con decine e decine di interviste, ricordi, dichiarazioni di personaggi della televisione, dell'informazione e dello spettacolo. 
Ma sarà in particolare venerdì 16 marzo, data dell’anniversario, che si concentreranno le iniziative speciali di palinsesto. Si comincia su Rai1 con spazi di approfondimento nella trasmissione “Unomattina”, in onda dalle 6.45, e nel corso del programma pomeridiano “La vita in diretta”. 
I Fatti vostri in onda alle 11 su Rai2 ripercorreranno i tragici momenti della strage di via Fani e del rapimento in un apposito speciale. 
Il ricordo di Rai3 parte alle 12.45  con “Quante Storie”: Corrado Augias discuterà con il Direttore dell’Espresso Marco Damilano su cosa ha perso l’Italia con la morte di Moro e come i fatti tragici del 1978 possano spiegare il nostro presente. A seguire, alle 13.15, “Aldo Moro: la trattativa”: un documentario realizzato con il professor Vladimiro Satta e proposto all’interno del ciclo “Passato e Presente”. Il filmato andrà in onda anche su Rai Storia, sempre venerdì 16, alle 20.30. 
Rai3 sarà anche protagonista della prima serata di venerdì mandando in onda alle 21.15 in prima visione assoluta il film documentario “Il Condannato – Cronaca di un sequestro”, un docu-film firmato da Ezio Mauro, prodotta da Stand by Me e Rai Cinema in collaborazione con La Repubblica, regia di Simona Ercolani e Cristian di Mattia. Il film-documentario, che ripercorre i 55 giorni che sconvolsero l’Italia e impreziosito da materiali di repertorio unici, andrà in onda senza interruzioni pubblicitarie.
Rai Storia proporrà per venerdì 16 il ciclo “Il giorno e la Storia” insieme a Giovanni Maria Vian, direttore de L’Osservatore Romano, sarà ricordata l’intera vicenda Moro a partire da quelle  prime drammatiche ore del 16 marzo ’78 (in onda alle 00.10 e in replica alle 5.30, 8.30, 11.30, 14.00, e alle 20.10).
Rai Cultura offre invece un webdoc dedicato alla figura dello statista con una ricostruzione dei cruciali 55 giorni, curata da una grande firma del giornalismo Rai, Sergio Zavoli che vi dedicò varie puntate e dibattiti della sua storica inchiesta tv "La notte della Repubblica".
http://www.cultura.rai.it/webdoc-moro/index.html#welcome
Grande l’impegno anche di tutte le Testate giornalistiche Rai che venerdì 16 forniranno un’ampia copertura informativa dell’anniversario durante tutte le edizioni principali. La Tgr Lazio in particolare, nel corso di Buongiorno Regione a partire dalle 7,30 del mattino, proporrà approfondimenti e servizi speciali in ricordo di Aldo Moro.