RAI3: STATO CIVILE

Nuove storie d'amore: Samuele e Daniele e Betta e Pam

17/11/2016 - 23:15

Continua il viaggio di "Stato civile - L'amore uguale per tutti" nella "nuova" Italia delle unioni civili per raccontare le storie di vita, d'amore e molto altro delle coppie che hanno deciso di accedere al nuovo istituto introdotto recentemente nel nostro Paese.
Nella terza puntata - in onda su Rai3 giovedì 17 novembre alle ore 23.15 - scopriremo chi sono Samuele e Daniele ed Elisabetta e Pam. Attraverso i loro racconti, quelli dei familiari e degli amici e le immagini della cerimonia e della festa il racconto di un legame che ha trovato la felicità.
SAMUELE e DANIELE - Sono due ragazzi di Capoterra, in provincia di Cagliari, di 40 e 30 anni. Dal primo sguardo hanno sentito di essere fatti l’uno per l’altro e la decisione di unirsi civilmente è arrivata spontanea, per consacrare la loro storia, giovane ma già molto solida.
Vivono e lavorano insieme, come istruttori di ballo in palestra, in più Samuele si occupa di malati e anziani come assistente domiciliare.
Daniele ha scelto come testimone la sua mamma, che lo ha molto sostenuto nel difficile rapporto col padre, ma è molto unito anche alle sorelle, tra cui Susanna, a cui ha donato un rene quando aveva 18 anni.
Il loro matrimonio avrà due anime: una “all’americana”, con gli sposi uno di fronte all’altro sotto un bellissimo arco di fiori, e una “alla sarda”, con momenti tradizionali e rituali (il corredo, la rottura del bicchiere). L’intento invece è uno e condiviso: entrambi vogliono che il loro amore sia riconosciuto da tutti e oggi, finalmente, anche dalla legge.
ELISABETTA e PAM - Elisabetta ha 57 anni, Pamela 39: vivono a Recco e si amano da 5 anni. Per Elisabetta è stato un colpo di fulmine, mentre Pamela era restia, perché aveva da poco chiuso una relazione che le aveva lasciato l'amaro in bocca. Alla fine, però, Pamela ha capito che Betta è la donna della sua vita, perché capace di darle tutto quello che, in termini di amore e comprensione, le era sempre mancato. Entrambe hanno alle spalle un passato da eterosessuali, ma a un certo punto della loro vita (Betta a 25 anni e Pamela a 28) hanno capito di amare le donne.
Non senza qualche problema: il fratello di Betta, ad esempio, non ha mai accettato l'omosessualità della sorella e ha smesso di parlarle e di frequentarla. Tuttavia la coppia non si è mai fermata dinanzi a nulla, sopratutto in ragione del fatto che gli altri componenti delle loro famiglie sono felici di questa relazione. Lavorano entrambe per un'agenzia di assicurazioni, amano molto i cani (ne hanno due, adottati dal canile) e sentono che l'unica cosa che manca alla loro vita è un figlio.
Per questo motivo andranno in Danimarca dove Pamela vorrebbe sottoporsi a fecondazione assistita, anche se avrebbero preferito poterlo adottare. Conservano un diario condiviso sul quale, all’inizio della loro storia, si lasciavano messaggi d’amore.