Rosarno, uccidono familiare per eredità

Condividi
10.18 Hanno ucciso un familiare per spartirsi l'eredità. Con questa accusa, i coniugi Vincenzo Timpani 61 anni, e Vittora Scarfone, di 54, rispettivamente cognato e sorella della vittima, sono stati arrestati dai Carabinieri di Gioia Tauro insieme ai colleghi del Nucleo investigativo di Reggio Emilia. I due sono ritenuti responsabili, in concorso, dell'omicidio a colpi d'arma da fuoco di Antonio Scarfone, ucciso il 14 agosto 2016 a Rosarno. Gli indagati sono stati trasferiti nella carceri Panzera e Arghillà di Reggio Calabria.
Condividi