RAI RADIO3: RADIO3 MONDO

Il clima del mondo dopo il G20

14/09/2016 - 11:00

Si chiama Rashid il giovane pakistano diventato il primo ‘profugo ambientale’ in Italia. A facilitare  il permesso di soggiorno per motivi umanitari è stata la sua storia di vittima dell’esondazione del fiume Chenad. Secondo molte stime saranno sempre di più i profughi  come lui. Intanto  la Banca Mondiale ha pubblicato un'analisi su clima e costi economici e sociali associati all'inquinamento: migliaia di miliardi sono costati l'anno scorso l'assenza sul lavoro dovuta a malattie causate dal deterioramento ambientale  e alle spese per la cura di chi si ammala. L'inquinamento è responsabile per un decimo dei decessi globali, ed è la quinta tra le cause più frequenti di morte. In un rapporto dell’OMS si legge che entro il 2030 ci saranno 250.000 morti in più ogni anno per le conseguenze del cambiamento climatico sulla salute, 7 milioni i decessi causati dall’inquinamento dell’aria.
A Radio3 Mondo, mercoledì 14 settembre alle 11.00 su Rai Radio3, Anna Maria Giordano ne parla con Patrizia Gentilini , Comitato Scientifico ISDE Italia (Medici per l'ambiente)
A Radio3Mondo c’è una novità: gli ascoltatori avranno ancora più voce. I loro commenti verranno letti in tempo reale durante la trasmissione da Anna Mazzone.
La trasmissione  è a cura di Cristiana Castellotti