RAI5: GHOST TOWN     

Pyramiden

12/11/2017 - 21:15

Otto città fantasma. Otto luoghi abbandonati da raccontare tra passato e presente del Paese in cui sono sorti. Storie che l’attore e fotografo Sandro Giordano racconta nella nuova serie “Ghost Town” che Rai Cultura propone da domenica 12 novembre alle 21.15 su Rai5. Prima tappa a Longyearbyen, la capitale amministrativa delle Isole Svalbard, in Norvegia, l’ultimo avamposto prima del Polo Nord. Qui Giordano inizia la sua ricerca sulla ghost town di Pyramiden, una città mineraria sovietica abbandonata alla fine degli anni ‘90. 
A Longyearbyen incontra Stefano Poli, fondatore del North Pole Expedition Museum, che gli fornisce le prime informazioni sulla città fantasma. Per raggiungerla occorre imbarcarsi su una nave che solca il mare Artico costeggiando fiordi e ghiacciai. Dopo una traversata di 4 ore Giordano sbarca a Pyramiden ed esplora i luoghi abbandonati di questa città sotto la costante minaccia dell’orso bianco, il predatore più feroce del mondo. Un’esplorazione che lo porta a scoprire gli edifici simbolo di questa “piccola Mosca dell’Artico”: il Palazzo della Cultura, la miniera, la mensa, il complesso sportivo e il dormitorio delle donne.
Sandro Giordano, 45 anni, attore e fotografo, recita sul grande schermo nel 1996 nel film di Dario Argento “La sindrome di Stendhal”. Nel 2004 è nel cast di “L'amore è eterno finché dura”, diretto da Carlo Verdone. Successivamente recita in altri lungometraggi, tra i quali “Gas” e “Ce n'è per tutti”. Attore anche per la fiction televisiva (Questa è la mia terra – 2006; Il generale Dalla Chiesa - 2007), Giordano affianca a questa attività anche quella di fotografo. Ghost Town è un programma di taglio documentaristico e di “indagine” prodotto dalla Fish-Eye Digital Video Creation, già produttrice di Under Italy e Fumettology. Scritto da Clarissa Montilla, Alessio Guerrini e Dario Marani. Regia di Dario Marani.