RAI3: TGR LEONARDO

Un violino davvero speciale

31/10/2016 - 14:50

Prima uscita ufficiale in Italia per lo “spiderviolino”, uno strumento musicale molto speciale creato a Londra dal designer italiano Luca Alessandrini un trentenne pesarese appassionato di musica e design, che si è avvalso dell’aiuto dei maestri liutai cremonesi. La particolarità? I materiali: seta, resina e tela di ragno. Lo hanno provato due maestri dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai che raccontano la singolare esperienza a “Leonardo”, il settimanale scientifico della Tgr, in onda lunedì 31 ottobre alle 14.50 su Rai3. Chissà cosa avrebbe pensato Bach del suo concerto in Re minore affidato a due violini così insoliti? Sono sorpresi e divertiti i due maestri dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, mentre provano lo “spiderviolino”, strumento che sembra uscito da una fiaba, ma racchiude molta tecnologia. Il suo creatore, Luca Alessandrini, emigrato a Londra, ha conseguito master alla Dyson School dell’Imperial College e al Royal College of Art dove ha sperimentato biomateriali a base di fibre vegetali, resine e persino batteri e ne ha studiato le proprietà acustiche inseguendo un sogno: creare il violino del futuro. Tra i materiali, il più difficile da reperire è stata la tela di ragno. Alla fine la scelta è caduta su un grosso ragno del genere Nephilidae, il “golden silk orb-weaver”, diffuso in Australia, ma allevato in Inghilterra a Oxford, dove ci sono spiderfarm. Dice Luca Alessandrini: “Sono bastati tre fili della sua seta elastica, ma più robusta dell’acciaio, inseriti sotto il ponticello, per ottenere risultati sorprendenti”. Ora Luca, che ha fondato la sua strat-up, vuole applicare il suo brevetto italiano ad altri prodotti acustici in commercio, ad esempio a cuffie, amplificatori o pannelli.